Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Migliori postatori
Admin
 
luca91
 
BBL
 
vincenzo521
 
dj_alin
 
suri
 

Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password


TOMB RAIDER UNDERWORLD

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

TOMB RAIDER UNDERWORLD

Messaggio  Admin il Mer Set 02, 2009 2:46 pm



DATI

titolo: Tomb Raider: Underworld
piattaforma: PC Windows
genere: Azione-Avventura
sito ufficiale: http://www.tombraider.com
sviluppatore: Crystal Dynamics
distributore: Halifax
publisher: Eidos
protezione :SecuRom
lingue :ENG/GER/FRA/SPA/ITA/NLD
numero giocatori: 1
data di uscita: 21-11-2008
supporto: DVD9
PEGI: 16+

RECENSIONE


Torniamo indietro con la memoria di un anno, più precisamente ad Aprile del 2006. In quel periodo ormai si parlava solo della nuova console Sony in dirittura d’arrivo, oppure di come Microsoft avesse ormai conquistato il podio delle console casalinghe; in poche parole, tutti gli sguardi erano ormai rivolti alla nuova generazione. Eroi delle guerre passate tornavano in auge, altri personaggi comparivano dal nulla: ma siamo sicuri di non esserci dimenticati di qualcuno? O per meglio dire: di qualcuna? Il primo trimestre del 2006 fu anche l’anno in cui Lara Croft, la più grande eroina dei videogiochi passati, tornò meritatamente sotto i riflettori, anni e anni dopo gli ultimi capitoli meritevoli apparsi su PSOne. Dopo il flop di Angel of Darkness, primo episodio ad approdare su PS2, quasi completamente da buttare, Eidos decise di passare lo sviluppo della sua beniamina a mani ritenute più competenti. Ed ecco dove entra in scena Crystal Dynamics!Quando ormai tutto il mondo videoludico aveva rimosso dal cuore la bellissima ereditiera inglese, eccola arrogantemente tornare più forte che mai in un’avventura esplosiva (anche se di breve durata), capace di amalgamare le origini della serie e le mai troppo abusate meccaniche odierne, avventura mozzafiato e azione al cardiopalma, vecchia Lara e nuova Lara: questo il biglietto da visita di Legend.
Fine 2007. Dopo la breve parentesi di Anniversary, Crystal Dynamics torna al lavoro sul sequel di Legend che tutti aspettavamo, quel sequel che promette di risolvere questioni rimanste senza risposta: che fine ha fatto la madre di Lara? Cos’è precisamente Avalon? La leggenda di Re Artù è quindi realtà? E, infine, qual è la velata utilità della magica Excalibur, oltre a quella più lampante di sbaragliare eserciti interi con un solo fendente? Conseguenti risposte andranno ad unirsi ad ulteriori domande, andando lentamente a costituire l’avventura di Lara che abbiamo sempre desiderato, almeno per quanto concerne la trama. Siamo riusciti a reperire, solo per voi, le informazioni che Eidos ha regalato alla rivista Play Magazine, riportandovi il tutto sulle nostre pagine virtuali. Fine 2007, dicevamo: l’inizio di una nuova era. Lara Croft non solo apparirà in Tomb Raider Underwold, ma anche per la prima volta in alta definizione (escludendo i porting su Xbox 360 di Legend e Anniversary). I macchinari di nuova generazione saranno mai capaci di contenere e realizzare le utopiche idee impostesi nei rombanti cervelli degli sviluppatori? Solo il tempo potrà dircelo; adesso non vi resta che godervi un assaggio di quella che sarà la nuova svolta critica nell’ambito dell’avventura. E poi c’è chi dice che un semplice gioco non potrà mai stravolgere i canoni dell’intrattenimento.




“Zip, chiama il professor Edinton al laboratorio dei Caventish, organizza un incontro. Digli che mio padre aveva ragione su tutto e forse siamo ancora in tempo per fare qualcosa!”
Queste le ultime, enigmatiche parole della coraggiosa ragazza. La possibilità che abbia scoperto qualcosa in più sulla scomparsa della povera mamma è alta: la trama in Underworld dovrebbe riprendere pressappoco da qui. Lara partirà per il Messico del Sud, alla scoperta dei meandri più oscuri dell’antica civiltà Maya. Il nome Underwold è proprio dovuto a questo: sebbene i giornalisti abbiano potuto provare una sola locazione (Messico meridionale, per l’appunto), Eidos ha promesso che i luoghi che andremo a visitare saranno molti di più, e che ogni volta dovremo andare a scoprire cosa si nasconde nei sotterranei di queste antiche civiltà. Tutto nei canoni della saga, per adesso, se non per un piccolo particolare: l’avventura di Lara potrebbe portare ai misteri celati dietro la fine del mondo! Voci disparate affermano infatti che Underworld andrà a legarsi indissolubilmente allo “Wayeb”, il famosissimo calendario Maya secondo il quale l’anno 2012 comporterebbe l’unione del mondo dei vivi con quello dell’aldilà. Inutile dire che questo si tradurrà nella fine del mondo come lo conosciamo noi, in cui demoni di ogni sorta girovagheranno sulla Terra portando ovunque morte e distruzione. Un’avventura più grande di Lara, quindi? Ma nemmeno per sogno. Dopotutto stiamo parlando di colei che ha sventato addirittura la minaccia di una divinità egizia.
Abbandonando definitivamente le parole spese sulla trama, è tempo di venire al gameplay ed analizzare cosa davvero il nuovo Tomb Raider è in grado di regalarci per quanto riguarda il suo aspetto più strettamente ludico. Partiamo dal presupposto su cui Eidos più preme: il mondo di gioco sarà vivo e pulsante come mai prima d’ora. Il passaggio di Lara potrebbe essere fatale per questo e viceversa: qualsiasi nostra azione cambierà il corso naturale dell’habitat, manipolandolo a nostro piacimento, almeno nel limite delle nostre possibilità. Lara sarà da sola contro la natura; una natura che scaglierà contro la nostra povera malcapitata tutta la sua forza, da piogge torrenziali a pesantissime giornate soleggiate, le quali incideranno positivamente o negativamente sull’avventuriera. Le interazioni tra modello poligonare principale e scenario saranno innumerevoli, oltre che molto precise: passando tra il fogliame, ad esempio, non vedremo Lara compenetrarlo irrealisticamente. Al contrario, la dolce pulzella alzerà un braccio per spostare l’ostacolo il più fluidamente possibile, sulla falsariga di quento già visionato in Assassin’s Creed e negli slalom tra la folla. Incredibili, inoltre, alcune reazioni metereologiche su tutto quello che ci attornia: saltellando qua e là vedremo, finalmente, Lara sporcarsi e imbrattarsi, sempre a contatto come è con rovine polverose e stradine fangose. Il nostro prossimo esempio verterà proprio sul fango: correndo per viuzzole sterrate e appantanate, lasceremo dietro di noi i segni dei nostri piedini fatati. Le impronte, incise realisticamente nel terreno, verrano lentamente lavate via dalla pioggia con un realismo assurdo.




tesso discorso vale anche per la protagonista: accovacciandoci o strisciando insozzeremo la nostra beniamina in un punto preciso. Inoltre, un bel bagnetto o la stessa pioggia di cui prima, ci penseranno da soli a farla tornare pulita e profumata come in precedenza, magari anche con qualche riflesso in più sulla carrozzeria. Ma poteva essere cotanta cura per i particolari non essere accompagnata da una realizzazione macroscopica di grande valore? Logico che no, soprattutto se stiamo parlando di Crystal Dynamics, tra i più grandi esperti nel campo delle scenografie. Queste ultime, accompagnate dalla solita elevatissima cura artistica, si prospetteranno diverse dal solito anche sull’aspetto del level design: se in adventure recenti come Uncharted: Drake’s Fortune o, perché no, proprio gli ultimi due episodi di Tomb Raider, le sezioni platform/adventure si limitavano a seguire un percorso limitato e sapientemente scritto dagli sviluppatori, in Underworld sperimenteremo un senso di esplorazione mai testato prima. La grandezza dei livelli avrà dell’incredibile, tanto che sarà possibile perdersi a più riprese: proprio in questo contesto entra in gioco l’interattività con l’ambientazione.Qualsiasi oggetto sullo schermo, grazie ad un accuratissimo motore fisico, potrà essere preso o spostato (sempre se parliamo di banali tronchi o blocchi di pietra, dato che nemmeno una leggenda come Lara può spostare colonne mastodontiche o sparare laser dagli occhi), andando così incontro al videogiocatore intelligente. La possibilità di posizionare oggetti sul percorso, al fine di sfruttarli come punto di riferimento (oppure come appoggi per le frequenti arrampicate), stuzzicherà sicuramente gli avventurieri più esigenti; se questo non bastasse, allora aspettate di sentire questo. Per riprodurre il più fedelmente possibile i templi e le rovine proposte, vera anima di ogni Tomb Raider che si rispetti, Eidos ha incaricato studiosi con tutti i crismi e fotografi per immortalare dal vivo quello che poi vedremo riprodotto poligonarmente.




La longevità del tutto, inoltre, sarà strettamente connessa alla natura del giocatore di turno: le vie da intraprendere per portare a termine il gioco, infatti, sembrerebbero essere molteplici, trasformando “l’esperienza Underworld” a seconda di chi la prova. In poche parole, nessuno potrà dire di aver assaporato lo stesso titolo di un altro.
Riprogettazione totale anche degli enigmi, ancora più profondi che in passato. Le culture antiche erano geniali, è risaputo, e Lara dovrà vedersela con marchingegni e trappole di ogni tipo pur di arrivare alla via d’uscita. Cystal Dynamics promette, infatti, puzzle molto più complessi di Legend e Anniversary: stanze meccaniche enormi si alterneranno a vecchie strutture al limite della modernità, il tutto al fine di regalarci rompicapi su scala completamente diversa.Sarete felici di sentire che il caratteraccio mortale e arrogante di Lara è stato mantenuto intatto (se non ancor più evidenziato) in questo ottavo capitolo. E dove porta un caratteraccio simile se non ad inasprire i rapporti con sempre più persone? Ormai i nemici della signorina Croft sono infiniti, e in questo capitolo ne dovremo combattere più che mai. Data la natura del gioco e la costrizione di dover esplorare rovine dimenticate dal mondo civilizzato e dall’altissimo valore storico e monetario, trovarsi a combattere con mercenari armati fino ai denti non è poi una cosa così stramba. Nuovamente in possesso delle fide pistole gemelle e di qualche altro aggeggio, quali le granate a frammentazione, ci troveremo nostro malgrado ad invischiarci in sparatorie sempre sul filo del rasoio e combattimenti corpo a corpo degni dei migliori film di Bruce Lee.




La software house stessa si è anche presa la briga di precisare come Lara cambierà abbigliamento anche nel corso dell’avventura, senza contare i vestiti extra da sbloccare una volta finita l’avventura principale.
A fare da contorno al tutto, un sistema di illuminazione dinamica coreografico e quasi palpabile, capace di fornire alla flora del luogo una suggestività non indifferente. Peccato che siano le basi del motore la parte più carente, o per meglio dire “quello che prima salta all’occhio”. I modelli poligonari poco si distaccano da quanto ammirato sulla scorsa generazione, proprio come le altalenanti textures, buone solo nell’alternare tratti di discreta fattura ad altri ampiamente insufficienti, soprattutto se paragonati a pilastri pirotecnici del calibro di Uncharted o Gears of War. Naturalmente è inutile fasciarsi la testa prima del previsto, considerato lo stato ampiamente arretrato dello sviluppo: il tempo per migliorare il tutto c’è e gli sviluppatori non hanno motivo di mettersi fretta per mettere ulteriormente a punto un motore che già muove un mondo immenso e imprevedibile.
Minimi cambiamenti anche in tema di colonne sonore: queste ultime saranno sempre orchestrali come ci hanno abituato i Crystal Dynamics, ma meno presenti rispetto ai predecessori. L’aumento di sezioni in completo silenzio non farà altro che incrementare la solita ansia mista a voglia di scoperta che caratterizza l’entrata in ogni nuova sala abbandonata.




Cosa dire che non sia stato già detto? Tomb Raider Underworld si prospetta semplicemente grandioso. Grandioso nell’elevare all’ennesima potenza le features passate, grandioso nell’introdurre nuovi interessanti elementi capaci di portare il genere avventuroso in un’altra dimensione. Il motore grafico, forte nel mantenere costante e fluido un mondo enorme e vivo come non mai, è solo la cilegina su una succulenta torta che non vediamo l’ora di assaporare. Non ci resta che aspettare materiale ufficiale da Eidos e una (si spera vicina) data d’uscita, per ora fissata per un generico 2008. Lara è realmente tornata, prodiga delle sorprese e delle emozioni che soltanto una grande esploratrice come lei sa regalarci, naturalmente in alta definizione. Sicuri di essere all’altezza dell’archeologa più peperina di tutti i tempi?





VIDEO



REQUISITI MINIMI

> OS: Windows XP/Vista
> Processor: Intel @ 3 GHz/AMD @ 2.5 GHz
> Memory: 1 GB (2 GB for Vista)
> Hard Drive: 8 GB Free
> Video Memory: 128 MB nVidia GeForce 6800GT/ATI 1300XT
> Sound Card: DirectX Compatible
> DirectX: 9.0c
> Keyboard & Mouse
> DVD Rom Drive

REQUISITI CONSIGLIATI

> OS: Windows XP/Vista
> Processor: Intel Core 2 DUO @ 2.2 GHz or Athlon 64 X2 4400+
> Memory: 2 GB
> Hard Drive: 8 GB Free
> Video Memory: nVidia GeForce 9800 GTX /ATI HD4800
> Sound Card: DirectX Compatible
> DirectX: 9.0c or 10
> Keyboard & Mouse
> DVD Rom Drive

ISTRUZIONI :

1. Montate o burnate il file immagine
2. Copiate la cura
3. Giocate





CODICE
1 megaupload.com MVEUBT09
2 megaupload.com 6G0L9LYR
3 megaupload.com XQEGWX79
4 megaupload.com 0F1XAGGN
5 megaupload.com SNMMTRYK
6 megaupload.com ZBHZ4UH5
7 megaupload.com 7S7JLIM5
8 megaupload.com IWW2CTG8
9 megaupload.com N710DOYY
10 megaupload.com MJHWVDCD
11 megaupload.com C3EWQUTM
12 megaupload.com 3YWN4C4A
13 megaupload.com XGSRGGHF
14 megaupload.com BTQ05C3Q
15 megaupload.com GKSN4J55
16 megaupload.com 9OV229AK
17 megaupload.com NHJVP788
18 megaupload.com 00T9J2UC
19 megaupload.com BNMZ2HIW
20 megaupload.com KZKNSZ2O
21 megaupload.com 05BZZSCL
22 megaupload.com 9WV779S9
23 megaupload.com RIISKILA
24 megaupload.com RJ4GF4EF
25 megaupload.com W5CIMNMH
26 megaupload.com ZQOUH8PC
27 megaupload.com QPZS0CQM
28 megaupload.com 1IMIR554
29 megaupload.com VZ5IELHZ
30 megaupload.com P2EKO8QF
31 megaupload.com HUFF8UWY
32 megaupload.com O8CRBX92
33 megaupload.com TBX0D0HC
34 megaupload.com VPU9PA5K
35 megaupload.com EHZEZXBK
36 megaupload.com P94L1BFF
37 megaupload.com N25KQ0OK
38 megaupload.com Z3TTIP2A
avatar
Admin
Admin

Numero di messaggi : 776
Data d'iscrizione : 28.08.09
Età : 23

Vedi il profilo dell'utente http://bayastellare.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum